Museo Friulano di Storia Naturale di Udine

Udine

IDEAZIONE ED ELABORAZIONE DEL PERCORSO ESPOSITIVO – Progetto vincitore di concorso (2018)

L’allestimento è il risultato di un approccio metodologico che mira a realizzare una visita didattico – emozionale in rapporto dialettico con l’architettura storica e i vincoli spaziali che essa impone.

Poiché il museo illustra aspetti della natura, con essa condivide la caratteristica della varietà. L’idea è quella di realizzare spazi riconoscibili e, come tali, differenti tra di loro. Per ottenere una certa varietà spaziale il progetto propone sia l’uso di dispositivi e arredi disparati; sia un articolazione gerarchica dello spazio.

Per trattare argomenti riferiti alla natura si struttura lo spazio con linee sinuose, pareti curve e angoli smussati, per comunicare, invece, temi riferiti all’uomo, alle sue attività, al suo impatto, si conformano ambiti caratterizzati da linee rette, pareti ortogonali, angoli vivi.

L’articolazione gerarchica dello spazio è affidata all’alternanza di:

-ricostruzioni di ambienti naturali, pensati come fossero porzioni di natura ritagliata e trasportate nell’edificio, declinate in varie scale.

-elementi descrittivi come oggetti, testi e grafica di comunicazione;

-interattività e postazioni tattili di approfondimento.

Lo spazio viene modellato alternando zone ampie a spazi più piccoli, aprendo scorci visuali verso altri settori alternati a prospettive chiuse. La visita si apre con grandi proiezioni che realizzano una dimensione straniante che dovrebbe servire come momento di distacco dalla realtà esterna al museo e aiutare ad entrare nel tema esposto. Alternati a queste proiezioni e ai diorami vi sono i reperti e gli approfondimenti, tutti trattati, nella concezione ritmica dell’invaso spaziale, come movimenti più calmi e riflessivi.

GRUPPO DI CONCORSO: Massimo Venegoni, Luisella Italia, Margherita Bert

error: © Copyright